Richard Long

Line of chance, Richard Long, Museo Madre, Napoli, 2005. Foto © Amedeo Benestante.
Line of chance, Richard Long, Museo Madre, Napoli, 2005. Foto © Amedeo Benestante.

Richard Long

nasce a Bristol nel 1945. Scultore e fotografo britannico può essere considerato uno dei “padri fondatori” della poetica della Land Art. Richard Long coniuga la sua tecnica fotografica e la sua passione per il paesaggio naturale nelle sue performance all’aria aperta.

La sua può essere considerata un’arte ecologica in quanto la traccia dell’artista nella natura è temporanea e impercettibile. Tuttavia le sue installazioni nascono con l’idea di dar voce allo stretto e intimo rapporto tra l’uomo e l’ambiente. L’unico elemento, quest’ultimo, capace di ispirare l’artista.

Circle, Richard Long, Museo Riso, Palermo.
Circle, Richard Long, Museo Riso, Palermo.

Durante le sue performance Richard Long percorre lunghe passeggiate a piedi. Per lasciare il segno del suo cammino è solito realizzare delle sculture o delle opere d’arte con il materiale reperito in situ. Inizialmente le forme date alle sue installazioni erano casuali, ma piano piano iniziano a distinguersi degli elementi ricorrenti, quali la spirale e la linea.

A partire dal 1968 dunque le forme pure e geometriche di Richard Long iniziano ad apparire, temporaneamente, sulla superficie di diverse parti del mondo. L’artista ha lavorato anche in Italia dove nel 2001 una linea dall’aspetto irregolare è stata tracciata nei pressi del Po, oppure un suo cerchio è stato al centro di un progetto artistico del museo Riso in Sicilia.

River Po Line, Richard Long, Italia, 2001.
River Po Line, Richard Long, Italia, 2001.

La sua operazione di Land art trova posto anche all’interno delle gallerie. In Line of change del Museo Madre di Napoli la terra e il fango, raccolti durante le sue “passeggiate”, decorano tutta la superficie dedicata alle sale dell’esposizione.

Richard Long si differenzia dagli altri landartist americani. La sua è un’operazione leggera, riflessiva e caratterizzata da un forte attaccamento ai materiali naturali.

Nel 2012 grazie ai suoi meriti, ai numerosi riconoscimenti internazionali, e per i servizi all’arte è stato nominato Commendatore dell’Ordine Britannico.

 

Credits: http://www.richardlong.org/;

http://www.richardlong.org/Sculptures/2011sculpupgrades/riverpo.html;

http://www.artribune.com/tribnews/2015/08/sette-artisti-sulle-tracce-di-richard-long-a-sicilian-walk-una-mostra-diffusa-evoca-il-viaggio-in-sicilia-di-un-maestro-tutte-le-foto/