Parco della Collezione Gori

 

La Cabane Éclatée aux 4 Salles, Daniel Buren, Fattoria Celle, 2005.
La Cabane Éclatée aux 4 Salles, Daniel Buren, Fattoria Celle, 2005.

Il Parco della Collezione Gori

si trova all’interno della più estesa Tenuta di Celle, in provincia di Pistoia. Le basi della fondazione si possono datare intorno all’anno 1000. Tuttavia il parco e la villa sono state fondate intorno al XVII secolo per assecondare la volontà del cardinale Carlo Agostino Fabroni di Pistoia.

Intorno al 1800 in Italia si diffuse la moda del giardino all’inglese e per questo motivo anche il parco Gori viene adattato al nuovo gusto romantico. Con i suoi 30 ettari oggi questo parco dall’aspetto naturale e incontaminato ospita numerose opere d’arte contemporanea.

Cerchio di erba, Richard Long, Collezione Gori - Fattoria di Celle, 1985.
Cerchio d’erba, Richard Long, Collezione Gori – Fattoria di Celle, 1985.

Giuliano Gori

un collezionista d’arte trasferitosi nel possedimento intorno al 1970 decide di utilizzare infatti questo meraviglioso scenario come contenitore museale. Giuliano Gori si limita esclusivamente ad invitare artisti dal calibro internazionale e nazionale a visitare il suo possedimento.

Saranno questi ultimi, in seguito, chiamati a scegliere liberamente uno spazio all’aperto adatto per ospitare una loro creazione.

In questo modo l’arte ambientale contemporanea e la land art creano una sintonia con gli antichi edifici del possedimento. La voliera, il monumento egizio e la Palazzina da tè vengono dunque rivisitati in chiave contemporanea.

Il mio buco nel cielo, Bukichi Inoue, Galleria Celle-Collezione Gori, 1989.
Il mio buco nel cielo, Bukichi Inoue, Galleria Celle-Collezione Gori, 1989.

Le opere di Richard Long, Sol LeWitt, Alberto Burri, Mauro Staccioli, Bukichi Inoue, Daniel Buren e tanti altri sono conservate all’interno del parco. Si tratta di installazioni site-specific, dunque inamovibili, che per questo motivo ormai sono concepite come parte integrante del paesaggio stesso.

Giuliano Gori è stato uno dei primi in Italia a comprendere il valore dell’arte contemporanea. La Galleria Celle può essere ritenuta uno dei più “antichi” parchi dell’arte del XXI secolo e proprio per questo motivo ha svolto nelle moderne generazioni un ruolo fondamentale e un invito ad aprirsi alle poetiche contemporanee.

 

Credits: http://www.goricoll.it/index.php?chlang=it.