Humus Park

Arte all’Humus Park

Il Friuli-Venezia-Giulia ospita a partire dal 2008 l’evento italiano più importante di Land Art. La caratteristica di questa manifestazione è che le opere realizzate, vengono pensate esclusivamente per il luogo nel quale troveranno la propria collocazione. Sia artisti dal calibro internazionale che nazionale sonostati chiamati ad utilizzare dei materiali prelevati dal territorio friuliano. Quindi si può dire che la Natura rappresenti non solo il soggetto delle opere, ma anche l’ispirazione degli artisti e il teatro della loro azione. La particolarità di quest’arte è inoltre il fatto che le installazioni, una volta create, percorreranno una sorta di percorso ciclico, per cui una volta terminata la “vita” dei materiali organici di cui le opere sono composte, la Natura se ne riapproprierà.

Installazione Infinito Humus Park, Pordenone, Friuli-Venezia-Giulia.
Installazione Infinito, Humus Park, Pordenone, Friuli-Venezia-Giulia.

La quinta edizione “Mente Aperta” del 2016 prevede la partecipazione di un’ottantina di artisti provenienti da ogni angolo del mondo.

Questi sono stati invitati a collaborare in coppia. La finalità era quella di creare un forte contatto non solo con il paesaggio circostante, ma anche con una realtà diversa dalla loro. I nomi più importanti di quest’edizione sono quelli del sudafricano Strijdom van der Merwe; dell’architetto portoghese Pedros Campos da Costa; di Marie Helene Hess Boson, veterana di Humus Park e di Gyöngy Laky, professoressa dell’Università della California. Quest’edizione è stata la più grandiosa di sempre in quanto l’evento si è protratto per ben due settimane. Inoltre sono state scelte tre differenti location friulane come la zona palafitticola Palù di Livenza, patrimonio dell’Unesco a partire dal 2011; il Parco del Castello Torre di Pordenone e infine nel Parco del Seminario Pordenone.

 

Installazione all'Humus Park 5^Edizione, 2016.
Installazione all’Humus Park 5^Edizione, 2016.

L’inaugurazione del Parco è avvenuta il 2 luglio. E da quella data ogni settimana gli organizzatori hanno previsto la predisposizione di percorsi guidati, aventi la finalità di illustrare tutte le 15 opere esposte nel parco.

Installazione all'Humus Park, Palù di Livenza, 2016.
Installazione all’Humus Park, Palù di Livenza, 2016.

Purtroppo questo sito ha subito dai danneggiamenti gravi. I quali sono stati causati da personalità ignote. Tuttavia l’Humus Park è diventato oggi uno dei punti di riferimento della comunità del Friuli. Per questo motivo numerosi cittadini, accompagnati da alcuni studenti, e da diversi esperti, si sono mossi per salvaguardare l’integrità del luogo e per porre rimedio a questi atti vandalici.