Arte in Campo

Progetto Arte in Campo

Anfiteatro Vegetale, Paola Volpato, Progetto Arte in Campo, Todi, Umbria, 2014.
Anfiteatro Vegetale, Paola Volpato, Progetto Arte in Campo, Todi, Umbria, 2014.

La scuola d’agricoltura più antica d’Italia ha voluto organizzare nel 2014 un progetto per celebrare i 150 anni della sua nascita. L’Istituto Ciuffelli ha dunque sede a Todi in Umbria. Questo oggi vuole donare ai suoi studenti una solida formazione sull’educazione agraria. Lavora dunque su questi temi sia a livello generale, sia adottando le linee guida circa lo sviluppo della materia agricola sostenute dall’UE.

Arte in Campo è quindi un progetto promosso da questa tradizionale scuola d’agricoltura. Il cui intento è quello di far riflettere sulla necessaria relazione tra il paesaggio e i suoi prodotti agricoli. Questi infatti sono strettamente dipendenti dal contesto naturalistico nel quale sono inseriti. Per una maggiore sensibilizzazione in questo senso è stata scelta l’arte come modalità espressiva prediletta. E nello specifico la poetica della Land Art.

Questa forma d’arte contemporanea infatti si sposa benissimo con quelle che sono le prerogative del progetto in questione. La finalità infatti era quella di creare un forte impatto e suggestione sui visitatori o anche sui viaggiatori che avrebbero attraversato la strada che costeggia l’intera cittadina di Todi. Inizialmente infatti si voleva riqualificare una zona di questo suggestivo paesaggio nella quale si ergeva una cava d’argilla. In un secondo tempo si è puntato invece alla realizzazione di un’opera d’arte di grande impatto in uno dei terreni della scuola. Si trattava di un campo coltivato ad orzo di circa 2 ettari.

L’opera doveva essere coerente e non intaccare per nessun motivo il processo naturale e agricolo di queste terre. Dunque non si potevano usare delle risorse differenti rispetto a quelle donate da quello specifico paesaggio.

Anfiteatro Vegetale

Anfiteatro Vegetale, Paola Volpato, Progetto Arte in Campo, Todi, Umbria, 2014.
Anfiteatro Vegetale, Paola Volpato, Progetto Arte in Campo, Todi, Umbria, 2014 (1).

 

p122_1_1
Anfiteatro Vegetale, Paola Volpato, Progetto Arte in Campo, Todi, Umbria, 2014 (2).

Gli artisti partecipanti al bando furono 12. Ma solo un progetto è stato scelto come vincitore. Si tratta dell’opera Anfiteatro Vegetale realizzata dall’artista Paola Volpato. La Volpato ha voluto creare uno spazio in cui potessero trovar sede diverse manifestazioni artistiche. Performance che avrebbero accompagnato tutta la stagione estiva della collina di Montecristo. In maniera del tutto naturale quindi è stato riprodotto, con l’aiuto degli studenti dell’Istituto Agrario, un antico anfiteatro greco. La cui forma si ispira inoltre al rosone della concattedrale della Santissima Annunziata di Todi. In questo modo si è riusciti anche a rendere omaggio a questa splendida cittadina.

Al centro di tale teatro era disposto il vero e proprio “palcoscenico”, circondato da numerose panche di paglia che alludono alla struttura delle scalinate in pietra degli anfiteatri.

Per l’esecuzione è stata prescelta la stagione estiva. In quanto in questo periodo non si intaccano le coltivazioni dell’anno precedente, poiché i frutti della terra sono stati già raccolti. Trovandosi inoltre in quel periodo solo l’orzo nel campo della collina, questo ha decorato d’oro l’intero paesaggio. Ad ogni ora del giorno grazie alla riflessione dei raggi del sole il campo regalava uno spettacolo cromatico differente.

In questo modo si è riusciti ad avvicinare la popolazione alla natura e alle antiche usanze dei nostri antenati. Bisogna ricordare infatti che questi, profondamente legati alla terra, hanno dato vita alla nostra cultura.